Porto di Ventotene – Cala Rossano - Inserito da

Non ancora recensito
0
Aggiungi recensione Visto - 300

Informazioni struttura porto

posizione
LAT. 40° 48' 1.77" NORD - LONG. 13° 25' 58.9" EST
Pescaggio (min-max)
7
Posti barca
40
Posti transito
n.d.

Orario di apertura :

Aperto adesso UTC + 0
  • Lunedì10:00 - 17:30
  • Martedì10:00 - 17:30
  • Mercoledì10:00 - 17:30
  • Giovedì10:00 - 17:30
  • Venerdì10:00 - 17:30
  • Sabato10:00 - 17:30
  • Domenica10:00 - 17:30

Servizi

  • Acqua in banchina
  • Corrente in banchina
  • Distributore carburante
  • Docce
  • Gru varo e alaggio
  • WC
  • Wi-Fi
40
Posti barca
.
Posti Transito
12
Canale VHF

A poche miglia nautiche al largo del Golfo di Gaeta troviamo il favoloso Arcipelago di origine vulcanica delle Isole Pontine, anche detto delle Isole Ponziane, il cui toponimo deriva dal latino “Pontiae īnsulae” dal nome dell’Isola maggiore Ponza.

L’arcipelago laziale si compone di sei meravigliosi gioielli incastonati nel blu del Mar Tirreno e sono: Isola di Ponza, Isola di Ventotene, Isola di Palmarola, Isola di Zannone, Isola di Santo Stefano e Isola di Gavi. Le Isole di Zannone, Santo Stefano e Gavi sono completamente disabitate, mentre sull’Isola di Palmarola è presente un ristorante.

L’Isola di Ventotene, anche se densamente abitata, è considerata la più selvaggia delle Isole Ponziane e, forse, anche la meno frequentata turisticamente. Anche Ventotene, come Ponza, ha una storia antica e interessante, che risale all’antichità quando era conosciuta con il nome greco Πανδαταρία o Πανδατερία (Pandataria, che letteralmente si può tradurre come portatrice di ogni bene) e che ha visto il passaggio di diverse civiltà e dominazioni nel corso dei secoli.

Le origini di Ventotene sono legate all’antichità e l’isola era ben conosciuta nell’antica Roma, come indica il toponimo che le attribuirono, che deriva dal latino “insula ventosa”, che significa “isola ventosa”, a causa dei forti venti che spazzano la zona. L’Isola fu per i Romani anche un luogo di esilio per prigionieri romani, simile a quanto accadeva a Ponza.

Al riguardo, proprio l’Imperatore Augusto, nel 2 a.C., ordinò l’esilio di sua figlia Giulia nell’Isola di Ventotene per tentare di mantenere l’ordine morale all’interno della famiglia imperiale. Giulia, infatti, sposata con Marco Vipsanio Agrippa (amico, confidente e uno dei più fidati generali di Augusto che, nel 27 a.C., fece peraltro costruire il Panteon, dedicandolo alle sette divinità planetarie), rimase coinvolta, unitamente al consorte, in un grave scandalo di adulterio e comportamenti immorali, che scosse profondamente la famiglia imperiale e minacciava la reputazione dello stesso Augusto.  

Nel corso della dominazione romana, comunque, Ventotene oltre che luogo di agiata prigionia, divenne un luogo di villeggiatura per alcuni romani facoltosi, attirati dalle sue acque limpide e dal clima piacevole. L’isola in quel periodo fu arricchita di ville e strutture termali, le vestigie di alcune delle quali, ritrovate durante scavi archeologici, sono ancora visitabili.

Dopo il crollo dell’Impero Romano, Ventotene seguì le sorti dell’Italia centrale e, soprattutto, delle altre Isole dell’Arcipelago pontino, passando sotto il dominio di varie potenze medievali fino all’alto Medioevo, quando l’Isola fu controllata da diverse famiglie nobili e fu coinvolta in conflitti tra diversi regni e città-stato.

Nel corso del XIX secolo, l’Isola fu coinvolta nella guerra d’indipendenza italiana e subì l’occupazione da parte delle forze napoleoniche. Nel corso di questo breve excursus della storia di Ventotene appare opportuno fare un accenno al fatto che in quest’Isola, nel 1941, Altiero Spinelli e Ernesto Rossi redigettero il cosiddetto “Manifesto di Ventotene”, che proponeva, forse per la prima volta, l’idea di un’Europa unita e federale, come modo per prevenire ulteriori conflitti nel continente, contribuendo a consolidare la posizione dell’Isola come simbolo di unità europea e di ideali di pace.

Oggi, Ventotene è una destinazione turistica popolare grazie alle sue bellezze naturali, alle sue spiagge e alle sue acque cristalline. L’isola è anche conosciuta per il suo patrimonio storico e archeologico, che include, come detto, le rovine di antiche ville romane e altre strutture.

Non sembra possibile raccontare in poche righe tutte le meravigliose particolarità dell’Isola che l’anno resa così famosa, ma ci piace, comunque, parlarvi di alcuni luoghi legati a leggende e che rimandano ad un po’ di magia, si consiglia quindi di andare ad ammirare:

1)  Carcere di Santo Stefano – struttura carceraria risalente all’epoca borbonica in cui furono ristretti i patrioti risorgimentali e, in epoca più recente, molti antifascisti, tra cui ricordiamo il Presidente della Repubblica Sandro Pertini;

2) Pescheria – una mirabile opera realizzata di romani alla base del faro di Ventotene dove, grazie ad un articolato sistema di chiuse e sistemi di passaggio dell’acqua marina, fu creato un impianto di itticultura di mirabile efficienza, soprattutto se pensiamo che fu realizzato nel I sec. d.C.;

3) Villa Giulia – una meravigliosa villa romana di dimensioni eccezionali in cui trascorsero il loro esilio numerose donne della nobiltà romana tra cui, oltre alla già citata Giulia, ricordiamo Ottavia, seconda moglie di Nerone che in quest’isola fu reclusa e fatta uccidere.

Malgrado la sua ridotta estensione territoriale, Ventotene dispone di due strutture portuali, il Porto Romano (o Porto Vecchio) ed il Porto di Cala Rossano.

Il Porto Vecchio, risalente all’epoca augustea dell’Impero romano, si attesta come uno dei tanti mirabili esempi dell’ingegneria costruttiva romana, infatti, a differenza della quasi totalità delle altre strutture portuali, non si protende verso il mare, ma si tratta di un bacino artificiale scavato nel tufo della costa, dalla quale furono asportati circa 60.000 metri cubi di materiale. Ma i romani non si limitarono a scavare il bacino portuale, bensì scolpirono anche le bitte e le banchine per l’ormeggio delle imbarcazioni.

Protetto da un tratto di roccia tufacea che ingloba Punta Pertuso e che si protende verso Sud, creando, in tal modo, un importante moletto naturale protetto da quasi tutti i venti ad eccezione di quelli provenienti da Sud-Est, può ospitare imbarcazioni con pescaggio massimo di 1,6 mt. Accedendo a Porto Vecchio bisogna prestare attenzione ad una secca rocciosa posizionata a circa 1,80 mt, che si attesta all’intersezione tra l’asse della bocca d’ingresso del porto con quello del relativo bacino.

All’interno della struttura portuale, poi, mentre i fondali vanno da un massimo di 3 mt. ad un minimo di 2 mt, nell’accostarsi alla banchina è necessario porre attenzione ad alcune rocce coperte sommerse da circa 50 cm d’acqua. Prima di Entrare in porto è necessario contattare la Diving Ciro Sub, società che gestisce i servizi portuali, con sede in via Rampa Marina,1 Porto Romano Ventotene (LT) cap. 04031, alle utenze telefoniche 0771 85122, ovvero 0771 85330, ovvero tramite VHF ai canali 12-14.

Il Porto di Cala Rossano, così detto Porto Nuovo, è posizionato immediatamente a Nord del Porto Romano e risulta protetto da un lungo molo che si protende con andamento curvilineo verso Nord. I servizi all’interno della struttura sono assicurati dal Comune che gestisce un tratto molo di sopraflutto che può accogliere imbarcazioni di lunghezza massima di 24 mt, nonché dalla Società Marina di Ventotene che ospita i propri clienti in un pontile galleggiante posizionato nel settore Ovest del bacino portuale.

Sembra opportuno segnalare che in caso di Grecale può risultare difficoltosa l’uscita dal Porto, nonché, che in caso di venti forti provenienti dal I Settore, si potrebbe creare risacca.

Poiché l’Isola di Ventotene rientra nell’Area Marina Protetta di Ventotene, giungendo all’Isola in barca, al fine di evitare possibili errori, si suggerisce di acquisire aggiornate informazioni in ordine alle modalità di avvicinamento presso l’ufficio della Riserva  alle utenze telefoniche 0771854226 o 0771854061, ovvero inviando una E-Mail all’indirizzo di posta elettronica: riservaventotene@comune.ventotene.lt.it.

Per chi ama profondamente il mare e nel corso della propria vacanza all’Isola di Ventotene, desiderasse praticare immersioni subacque o volesse provare a veleggiare in quelle splendide acque si segnala:

1) Diving World Ventotene – con sede in Via Porto Romano 7, 04031 Ventotene (LT), Italy, è contattabile tramite Sito Web: www.padi.com/it/centro-sub/italia/diving-world-ventotene, utenza telefonica +39 0771 85178 o E-Mail: info@dwventotene.com. Scuola PADI che offre la possibilità di effettuare specifici corsi dedicati sia ai principianti che ai più esperti che desiderassero migliorare la propria tecnica di immersione;

2) Scuola Vela Ventotene – Lega Navale Italiana – con sede in Via Calarossano s.n.c., 04031 Ventotene (LT), Sito Web: www.scuolavelaventotene.it, contattabile all’utenza telefonica 0771.85146, ovvero inviando una E-Mail alla casella di posta elettronica ventotene@leganavale.it. Per imparare a navigare a vela in mare aperto, vivendo un’esperienza indimenticabile nell’Area Marina Protetta di Ventotene.

Un porto per tutti...
anche per chi è senza barca!

• Ristoranti • Divertimenti • Sport acquatici • Shopping • Beauty • cocktail Bar •


Negozi e servizi nel raggio di 3,5 km



Bar L’Aragosta
Distanza: 0,17 Km circa
Ristorante l’Aragosta
Distanza: 0,19 Km circa
Trilogy
Distanza: 0,21 Km circa
Bar Il Gabbiano - Music Cafe
Distanza: 0,21 Km circa
Un Mare Di Sapori Di Musella Giuseppina & C
Distanza: 0,21 Km circa
Paolo de Feo
Distanza: 0,26 Km circa
La lampara
Distanza: 0,26 Km circa
Ristorante Marisqueria
Distanza: 0,29 Km circa
Vincenzo e la sua Ape
Distanza: 0,29 Km circa
Ristorante Pizzeria Afrodite
Distanza: 0,30 Km circa
Farmacia Tiscione
Distanza: 0,31 Km circa
Hobo
Distanza: 0,31 Km circa
Ristorante Bar Portovecchio
Distanza: 0,34 Km circa
Il Bacio nel Vento
Distanza: 0,36 Km circa
Vento di Mare Ventotene
Distanza: 0,37 Km circa
Pizzeria Rosticceria Il Pozzillo
Distanza: 0,37 Km circa
Hotel Relais Cala dei Romani
Distanza: 0,39 Km circa
Ristorante Da Benito
Distanza: 0,41 Km circa
Supermercato Sisa Ventotene
Distanza: 0,42 Km circa
Banca Monte dei Paschi di Siena
Distanza: 0,42 Km circa
Antico Forno Aiello
Distanza: 0,43 Km circa
Ristorante Il Giardino
Distanza: 0,44 Km circa
CONAD
Distanza: 0,45 Km circa
Ristorante Bar Da Verde
Distanza: 0,48 Km circa
il Faro - Ventotene
Distanza: 0,49 Km circa
Albergo Villa Serena
Distanza: 1,26 Km circa
Hotel Borgo Cacciatori
Distanza: 1,53 Km circa
Hotel Agave Ginestra
Distanza: 1,61 Km circa

Altri porti nelle vicinanze

Aggiungi recensione e valutazione

La tua email è stata salvata.

Cleanliness
Comfort
Staf
Facilities
0 Il tuo punteggio
Valutazione immagini

Richiesta disponibilità

Località / Contatti:

Distributore Carburante

Telefono distributore carburante
3383493833

Capitaneria di Porto

Ufficio Locale Marittimo di Ventotene
Telefono ufficio Guardia Costiera
.
Fax
.

Ufficio Guardia Costiera

Compamare Gaeta
Piazza Castello n. 1 - 04020 Ventotene (LT)
Dal Lunedì al Giovedì: dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 16:00, venerdì dalle 09:00 alle 11:00.

Claim listing: Porto di Ventotene – Cala Rossano

Reply to Messaggio

Subscribe to get 15% discount

Entra ViviPorto.it

Registrati per usufruire dei nostri servizi.

o

I dettagli dell'account saranno confermati via email.

Reset Your Password