Porto Turistico di Maratea – - Inserito da

Non ancora recensito
0
Aggiungi recensione Visto - 373

Informazioni struttura porto

posizione
LAT. 39° 59' 20.2" NORD - LONG. 15° 42' 36.3" EST
Servizi di ormeggio
Porto turistico di Maratea
Lunghezza Max
45
Pescaggio (min)
2
Pescaggio (max)
8
Posti barca
600
Posti transito
50

Orario di apertura :

Aperto adesso UTC + 0
  • LunedìAperto tutto il giorno
  • MartedìAperto tutto il giorno
  • MercoledìAperto tutto il giorno
  • GiovedìAperto tutto il giorno
  • VenerdìAperto tutto il giorno
  • SabatoAperto tutto il giorno
  • DomenicaAperto tutto il giorno

Servizi

  • Acqua in banchina
  • Assistenza all'ormeggio
  • Bar
  • Corrente in banchina
  • Distributore carburante
  • Docce
  • Gru varo e alaggio
  • Noleggio natanti
  • Servizio ristorazione
  • Ufficio postale
  • Video sorveglianza
  • WC
600
Ormeggi
50
Posti Transito
06
Canale VHF

Nota anche con gli pseudonimi di “Città delle 44 Chiese” o “la Perla del Tirreno”, Maratea, con i suoi meravigliosi 32 km di coste, in cui si alternano alte e ripide pareti rocciose di origine vulcanica, a calde e accoglienti calette, è sicuramente una dei più preziosi gioielli del Golfo di Policastro.

La storia di questa meravigliosa località turistica affonda le sue radici nella remota epoca preistorica ed in particolare al Medio Paleolitico; epoca a cui gli archeologi fanno risalire alcuni strumenti in pietra e resti di fauna risalenti al pleistocenico rinvenuti all’interno di alcune grotte che si aprono nel tratto di costa della frazione di Fiumicello.

Mentre non si trovano risultanze, a differenza di quanto avvenuto in territori vicini, di insediamenti greci, a Maratea ed in particolare sull’isolotto di Santo Janni, un piccolo lembo di terra posizionato di fronte alla costa, sono state rinvenute importanti prove della presenza dei Romani. Qui sono emersi, infatti, i resti di alcune vasche deputate alla preparazione del Garum, una salsa prodotta con le interiora di pesce, di cui i Romani erano ghiottissimi.

Le ricerche successive hanno poi permesso di rinvenire nei fondali marini che circondano la piccola isola un gran numero di anfore ed ancore romane che portarono gli storici ad ipotizzare che quel luogo, dai sicuri approdi, fosse particolarmente frequentato.

La caduta dell’Impero romano d’Occidente e le conseguenti invasioni barbariche, accompagnate dalle sempre più frequenti e sanguinose incursioni saracene, spinsero poi, durante l’alto medioevo, gli abitanti della zona a rifugiarsi sulla cima del monte San Biagio dove diedero vita ad un centro urbano inespugnabile, che assunse il nome di Marathìa in cui furono portate le reliquie di San Biagio di Sebaste che, secondo la leggenda, giunsero in quel territorio su una nave Armena che attraccò all’isola di Santo Janni nel 732.

La città, pesantemente fortificata, fino ad assumere la denominazione di “Castello”, nel tempo subì diversi attacchi, prima ad opera del conte Sanseverino di Lauria, alleato degli Aragonesi, nel 1440, e dopo dall’esercito francese di Carlo VIII, nel 1495; ma ambedue le volte la popolazione riuscì a fermare gli invasori. Ci piace ricordare a tale proposito un’antica leggenda per la quale il secondo attacco sarebbe stato bloccato grazie ad un miracoloso intervento di San Biagio che avrebbe svegliato le sentinelle che si erano addormentate colpendole ripetutamente con dei sonori schiaffi.

Lasciata la storia più antica vogliamo ricordare, infine, l’evento più significativo degli ultimi secoli ed al quale, probabilmente, si deve l’attuale assetto della Maratea che tutti conosciamo e possiamo ammirare. Nel 1806 le truppe francesi, nell’ambito della conquista del regno di Napoli, attaccarono in forze “Il Castello” dove si era asserragliata la popolazione locale, fedele ai Borboni. I Marateoti, sotto il comando del Colonnello Alessandro Mandarini, opposero una eroica resistenza ma, dopo alcuni giorni di assedio, dovettero cedere allo strapotere dei francesi che, comunque, riconobbero il valore del popolo e, su espressa richiesta del Colonnello Mandarini, al quale in comandante francese regalo la propria spada in segno di rispetto, fu salvata la vita dei cittadini.

Nella circostanza, però, i francesi distrussero gran parte del castello abbattendone le torri. A seguito di tale evento la popolazione iniziò ad abbandonare l’originario nucleo di Maratea alta, segnandone il definitivo tramonto.

Oggi sulla cima del Monte San Biagio, proprio nei pressi dell’antico insediamento urbano, per volere dell’imprenditore biellese Stefano Rivetti è possibile ammirare un grande monumento al Cristo Redentore progettata da Bruno Innocenti. La statua, realizzata con un impasto di cemento e polvere di marmo di carrara è una delle più grandi d’Italia e misura ben 21,13 metri.

Il Porto turistico di Maratea è l’unico porto del tratto di costa tirrenica della Basilicata. Incastonato nella parte più orientale del golfo di Policastro, tra il promontorio de “La Timpa” e la spiaggia di Filocaio, si distingue dai restanti approdi della zona per gli scenari suggestivi che riesce ad offrire e per la sua particolare bellezza.

Molta della vita del borgo di Maratea si svolge nel porto o intorno ad esso, dove si possono visitare numerosissimi luoghi di interesse storico, artistico e religioso, come la Chiesa della Madonna del Porto Salvo, in onore della quale, ogni anno, vene fatta una processione in mare durante la quale la Madonnina viene portata in barca dalla costa di Maratea fino all’isola di Santo Janni, seguita dalle barche dei pescatori.

Il Porto di Maratea, si compone del molo posto Nord, della lunghezza di circa 270 metri e della forma a gomito, diretto verso Sud/Sud-Est nonché da un molo a Sud di circa 260 metri orientato per WNW/NW. Per aumentare i posti barca, durante il periodo estivo, alla base del molo di sopraflutto viene installato un pontile galleggiante.

Accedendo nella struttura portuale, manovra che preferibilmente andrebbe effettuata durante le ore diurne, mantenendosi a oltre 50 metri dalla testa dei moli di accesso, si consiglia di prestare particolare attenzione al fondale che potrebbe cambiare a seguito di mareggiate. In particolare, nel segnalare che la struttura portuale è ben ridossata rispetto ai venti provenienti dal 1° e 4° quadrante (Ponente, Maestrale, Tramontana, Greco e Levante), che i venti di traversia giungono dal 3° quadrante (Levante, Scirocco e Ostro) e che i venti dominanti risultano Ponente, Libeccio e Ostro, è sconsigliato accedere in caso spiri un forte vento di Libeccio ovvero pro veniente da Ponente.

Una volta ormeggiati nel delizioso porto di Maratea, uno dei centri della vita turistica del borgo in cui si svolgono molte delle manifestazioni culturali e degli spettacoli organizzati nei mesi estivi, si consiglia, per chi desidera conoscere meglio questa fantastica realtà territoriale italiana, di visitare:

  • Statua del Cristo Redentore – posizionata a circa 500 metri sul livello del mare, è una scultura di sorprendenti dimensioni che si attesta come la seconda statua più alta d’Italia. Realizzata con un composto di cemento e scaglie di marmo di Carrara risulta di un bianco splendido e, posizionata con le spalle al mare, sembra abbracciare idealmente la Basilica di San Biagio che le sta difronte. Dai piedi della statua è possibile ammirare un panorama fantastico del paese di Maratea e, soprattutto, della sorprendente meraviglia naturalistica che offre il Golfo di Policastro;
  • Chiesa della Madonna del Portosalvo – dedicata a Maria Santissima del Portosalvo appare incastonata tra i palazzi della frazione Porto a Maratea dopo i lavori di ampliamento di un’antica cappella risalente al XVIII secolo. Nel mese di giugno, in onore di Maria Santissima si tiene una processione sul mare, durante la quale i pescatori del Porto seguono con le loro barche la loro protettrice fino all’isola di Santo Janni;
  • Basilica di San Biagio – cuore pulsante della comunità cristiana di Maratea, custodisce le reliquie del Santo. La Basilica sorge nel punto più alto della città vecchia, proprio difronte a dove è stata eretta la statua del cristo Redentore. Secondo alcuni studiosi la Basilica sarebbe stata costruita sulle rovine di un tempio pagano (probabilmente di origine romana) dedicato alla dea Minerva;
  • Torre di Filocaio (detta anche Torre del Porto) – antica torre costiera del Regno di Napoli, fatta erigere nel 1566 per controllare i mari e contrastare le frequentissime incursioni dei pirati Saraceni, oggi è un’abitazione privata.

Oltre l’arte, la ricchissima costa di Maratea offre numerosissimi luoghi naturalistici da visitare, alcuni raggiungibili preferibilmente via mare, come:

  • la Grotta della Sciabella – caratteristica grotta con una spiaggia interna ed un buco centrale che la illumina a giorno. Sembrerebbe che il nome derivi da “Isabella”, una nobildonna che, secondo la leggenda vi si intratteneva segretamente con i suoi amanti. Purtroppo per lei, un giorno il marito la scoprì e, accecato dalla gelosia, la uccise gettandola dalla cavità sul soffitto;
  • la Grotta dell’amore – visitabile attraversando una stretta apertura laterale, si consiglia di andarci al tramonto, quando i raggi del sole la illuminano creando una magica atmosfera veramente suggestiva;
  • Spiaggia Nera – fantastica spiaggia che costeggia un mare estremamente limpido e dai colori caraibico. Molti ritengono che il suo caratteristico colore scuro derivi da una possibile origine vulcanica, mentre in realtà è dovuto alla consistente quantità di felce nera.

Un porto per tutti...
anche per chi è senza barca!

• Ristoranti • Divertimenti • Sport acquatici • Shopping • Beauty • cocktail Bar •
Non ci sono risultati


Negozi e servizi nel raggio di 3,5 km



Pasticceria
Distanza: 0,08 Km circa
Bar S. Venere
Distanza: 0,09 Km circa
La Cambusa
Distanza: 0,10 Km circa
Sambacco Fusion Lounge Bar
Distanza: 0,24 Km circa
Pizzeria La Bussola - Maratea
Distanza: 0,29 Km circa
Caffè jolly
Distanza: 0,30 Km circa
Centro Estetico Le Veneri
Distanza: 0,32 Km circa
Di Mingo Giovanni
Distanza: 0,32 Km circa
Supermercato Velardi
Distanza: 0,33 Km circa
Supermercati Pick Up Affiliato F.lli Velardi
Distanza: 0,33 Km circa
Dispensario Farmaceutico Brando
Distanza: 0,33 Km circa
Bar Gelateria Pasticceria Da Riccardo
Distanza: 0,33 Km circa
Ristorante Pizzeria Sapore Di Mare
Distanza: 0,34 Km circa
Santavenere
Distanza: 0,35 Km circa
Estetica Glamour di Elena Petroni
Distanza: 0,38 Km circa
El Sol - Ristorante Pizzeria
Distanza: 0,42 Km circa
Schettino Biagio
Distanza: 0,43 Km circa
Ristorante La Fenice
Distanza: 0,45 Km circa
Yumara, le terrazze del gusto
Distanza: 0,45 Km circa
La Dispensa Salumeria Alcolica Maratea
Distanza: 0,47 Km circa
Scialuppa 25
Distanza: 0,48 Km circa
Il Moro Cafe
Distanza: 0,49 Km circa
Ristorante 1999 Porto di Maratea
Distanza: 0,49 Km circa
Bar Del Porto
Distanza: 0,51 Km circa
Lanterna Rossa - Dario Amaro
Distanza: 0,52 Km circa
Il Clubbino Porto
Distanza: 0,52 Km circa
Campetto Basket
Distanza: 0,56 Km circa
Supermercato dok
Distanza: 0,65 Km circa
Le Pergole
Distanza: 0,68 Km circa
Ospetade Asp
Distanza: 1,12 Km circa
Ristorante Il Borgo
Distanza: 1,12 Km circa
dpconsulting
Distanza: 1,14 Km circa
Hotel Capo Casale
Distanza: 1,15 Km circa
Ospedale Maratea
Distanza: 1,17 Km circa
Banca del Cilento di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania
Distanza: 1,25 Km circa
Rossofermo Risto pub
Distanza: 1,25 Km circa
farmaciabrando
Distanza: 1,26 Km circa
Ristorante Il Sacello
Distanza: 1,26 Km circa
Farmacia Brando Dr.i Francesco E Giuseppe
Distanza: 1,26 Km circa
La Dispensa del Contadino
Distanza: 1,27 Km circa
Cozzi Luigina
Distanza: 1,27 Km circa
Olimar Snc Martino S. E Martino A.
Distanza: 1,28 Km circa
La Caffetteria
Distanza: 1,29 Km circa
Taverna Rovita
Distanza: 1,30 Km circa
Bar Avigliano Di Umberto Avigliano
Distanza: 1,31 Km circa
Supermercati Velardi Affiliato pick up
Distanza: 1,32 Km circa
Pasticceria Panza
Distanza: 1,33 Km circa
Farmacia Santa Chiara
Distanza: 1,35 Km circa
Maggiore Auto noleggio MARATEA, POTENZA
Distanza: 1,36 Km circa
Gambardella Annunziata
Distanza: 1,39 Km circa
Banca Popolare Di Bari
Distanza: 1,41 Km circa
Ristorante Maratea - La Perla
Distanza: 1,43 Km circa
Siren Restaurant & Club
Distanza: 1,44 Km circa
Azienda Agricola Capisid
Distanza: 1,68 Km circa
Eurotravel
Distanza: 2,12 Km circa
Crisalidel by Elisa
Distanza: 2,31 Km circa
PianetaBenessere Maratea
Distanza: 2,34 Km circa
Grand Hotel Pianetamaratea
Distanza: 2,35 Km circa
Piscitelli Biagio
Distanza: 3,16 Km circa

Altri porti nelle vicinanze

Aggiungi recensione e valutazione

La tua email è stata salvata.

Cleanliness
Comfort
Staf
Facilities
0 Il tuo punteggio
Valutazione immagini

Richiesta disponibilità

Distributore Carburante

n.d.
n.d.

Ufficio Guardia Costiera

Ufficio Circondariale Marittimo di Maratea
Telefono
0973876859 - 0973877120 - 0973440071
Fax
0973871284
Via Profiti n. 40 - 85046 Maratea (PZ)
Dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle ore 12:00, il martedì ed il giovedì anche dalle 15:00 alle 16:00.

Capitaneria di Porto Dipendente

Compamare Vibo Valentia

Claim listing: Porto Turistico di Maratea –

Reply to Messaggio

Subscribe to get 15% discount

Entra ViviPorto.it

Registrati per usufruire dei nostri servizi.

o

I dettagli dell'account saranno confermati via email.

Reset Your Password